VIAGGIO IN BHUTAN E NEPAL
Il festival di triumph

GRANDI VIAGGI GUIDATI

by Macondo Viaggi Tour Operator

      VIAGGIO IN BHUTAN E NEPAL

      Dal 16 al 24 Settembre 2018

        Ecco dove vi accompagneremo : 

        Il Regno del Bhutan, grande solo 1/8 dell’Italia, è anche chiamato anche il Regno della Felicità.
        Questo paese è noto per aver introdotto “l’indice della felicità” nel calcolo del prodotto interno lordo. Un paese incredibile, rimasto quasi intatto dall’avanzare del capitalismo e la modernità. Sigillato a nord dalla catena Himalaya, ha vissuto in un isolamento quasi forzato. Solo a metà degli anni 70 si è aperto al turismo.

          shadow-ornament

          >> VIAGGIO GUIDATO CON ACCOMPAGNATORE DALL'ITALIA  <<


          Viaggio in Bhutan

          VIAGGIO IN BHUTAN E NEPAL
          Il festival di triumph

          Dal 16 al 24 Settembre 2018

          Il Regno del Bhutan, grande solo 1/8 dell’Italia, è anche chiamato anche il Regno della Felicità.
          Questo paese è noto per aver introdotto “l’indice della felicità” nel calcolo del prodotto interno lordo. Un paese incredibile, rimasto quasi intatto dall’avanzare del capitalismo e la modernità. Sigillato a nord dalla catena Himalaya, ha vissuto in un isolamento quasi forzato. Solo a metà degli anni 70 si è aperto al turismo.
          Il viaggiatore che si affaccia in Bhutan scopre un paese con una natura incontaminata e panorami bellissimi, i “Dzong” monasteri-fortezze dall’architettura imponente, un popolo ospitale e genuino che protegge la sua identità culturale e scandisce le sue giornate sui modelli di un buddismo radicato.
          La visita del Bhutan coincide con il Festival di Thimpu, chiamato anche Thimpu Tsechu. Il festival è un momento di grande aggregazione religiosa e sociale. Nel cortile dell’immenso monastero-fortezza di Thimpu si assiste alle varie celebrazioni. I monaci vestiti con abiti colorati e maschere austere, danzano accompagnati da tamburi e lunghe trombe. In Nepal si visitano i maggiori luoghi di interesse. Kathmandu la capitale cresciuta nell’omonima valle a mt 1300 mt di altitudine, oggi città cosmopolita ed altamente trafficata e Patan l’antica capitale medioevale a 5 km da Kathmandu .

          PROGRAMMA

          1° Giorno : 16 SETTEMBRE ROMA - KATHMANDU
          Ritrovo all’aeroporto di Roma Fiumicino- Imbarco sul volo di linea designato [ e’ previsto uno scalo ]

          2° Giorno : 17 SETTEMBRE KATHMANDU m .1.300
          Arrivo nella capitale nepalese in mattinata
          Procedure di dogana ed ottenimento del visto . Incontro con la guida parlante italiano . Dopo una breve sosta in hotel inizio delle visite : la famosa Durbar Square, con i suoi antichi templi e palazzi, incarna la vita religiosa e culturale del popolo. Qui, i re del Nepal vengono incoronati (si ammira il tempio di Taleju, gigantesca figura di Kalbhairav ​, il dio della distruzione; Il palazzo e tempio di Kumari meglio conosciuto come il palazzo della dea vivente. Passeggiata nella zona di Thamel il quatiere sorto con i movimenti hippie degli anni 60’. La zona è ricca di botteghe di artigianato nepalese, negozi per attrezzatura da trekking e spacci di cibo locale. Cena in ristorante locale.Pernottamento .

          3° Giorno : 18 SETTEMBRE - KATHMANDU - PARO - PUNAKHA
          Colazione in albergo. Trasferimento all’aeroporto di Kathmandu. Volo per Paro (unico punto di accesso al paese in aereo) Procedure di dogana. Partenza in direzione di Punakha con sosta Tachong Lhakhang (o Tachognag Lhakhang) costruito nel 15° secolo da Thangting Gyalpo (1385-1464) che edifico’ anche numerosi ponti in ferro in Bhutan ed in Tibet. Thachongang significa “il tempio della collina del cavallo perfetto”. La leggenda vuole che, mentre Thangtong Gyalpo meditava in questo luogo, ebbe una visione del cavallo mitologico Balaha. Sosta, lungo il tragitto, al Simtokha Dzong antico monastero, oggi sede dell’Università Buddista. Pranzo in corso di trasferimento.
          Cena in hotel pernottamento.

          4° Giorno : 19 SETTEMBRE PUNAKHA - THIMPU (2 ore circa)
          Colazione. Mattino visita del Punakha Dzong. Partenza per Thimpu.
          Si raggiunge il passo Dochu La (mt 3100). Se il tempo lo permette potrete godere di un panorama mozzafiato sul massiccio himalayano che delimita il confine settentrionale. Sul passo Dochu La è un assemblamento unico di 108 stupa costruiti su una collina, tappa obbligata quando si percorre la strada che unisce Thimpu a Punakha. Gli stupa sono stati eretti per volere della regina Regina Ashi Dorji Wangchuck Wangmo in onore dei soldati bhutanesi uccisi nella battaglia nel 2003 gli insorti contro i ribelli arrivati dal confine sud con l’Assam (India). Ci si ferma la villaggio di Sopsokha, dove si parte per un breve cammino di 20 minuti attraverso i campi di riso fino al monastero Chimi Lhakhang; le donne senza figli vanno in pellegrinaggio al monastero per ricevere una benedizione di buon auspicio. Visita del maestoso Changangkha Lhakhang, un antico tempio costruito nel tredicesimo secolo dal Lama Phajo Dugom Zhigpo, disceso da Ralung in Tibet. Questo tempio è molto frequentato dai Pellegrini buddisti che desiderano far benedire i propri bambini. Le pitture murali sono particolarmente belle.
          Non si può’ non ammirare il santuario Tshomen nel cortile centrale.

          5° Giorno : 20 settembre THIMPU
          Colazione in hotel. Giornata dedicata alle celebrazioni del festival del Thimpu che si svolge nel cortile del Trashi Chhoe Dzong il più importante Dzong (fortezza-monastero). In Bhutan i festival sono chiamati “Tsechu” e vanno avanti per diversi giorni.. Durante il festival si assiste alle danze cham: i danzatori, con il viso coperto da meravigliose maschere, si muovono in cerchio al ritmo di tamburi, gong e trombe. Lo Tsechu si chiude con la cermonia conclusiva (la mattina dell’ultimo giorno) in cui i monaci dispiegano il grande Tankha, un momento di grande solennità..
          Pomeriggio visita del Memorial Chorten anche conosciuto come Thimpu Chorten, costruito nel 1974 per la devozione a Sua Maestà Jigme Dorji Wangchuck (1928-1972). Questo stupa, a differenza di altri, non conserva resti terreni del re ma è considerato un simbolo importante per la città. Pernottamento in hotel

          6° Giorno : 21 SETTEMBRE THIMPU – PARO
          Colazione in albergo. La mattina presto si assiste alla cerimonia conclusiva. Partenza per Paro. Pomeriggio, visita del Rinpung Dzong monastero-fortezza-caserma (qui sono state girare alcune scene del famoso film di Bertolucci “Piccolo Buddha”). Il Dzong è stato costruito da Zhabdrung Ngawang Namgyal nel 1646 primo sovrano spirituale e temporale del Bhutan. Poi si va al Kyichu Lhakhang si dice sia stata costruito dal re Songtsen sceso dal Tibet. La leggenda vuole che abbia edificato 108 templi in tutta la regione in un solo giorno. Il Dzong ospita un museo ove sono conservati i manufatti appartenuti al Rimpoche. Pranzo in corso di visita. Cena in hotel.Pernottamento

          7° Giorno : 22 SETTEMBRE PARO
          Colazione in hotel. Mattino escursione al famoso Monastero Takstang che significa “Nido della Tigre”; il monastero è aggrappato ad una falesia a 914 mt. La salita al monastero è faticosa, sono circa 4-5 ore di cammino (andata e ritorno); in loco si possono noleggiare dei cavalli per compiere il tragitto in salita. Visitare questa luogo è una esperienza emozionante e mistica. La leggenda vuole che il Guru Rimpoche ha raggiunto la grotta a dorso di una tigre e qui si è fermato a meditare. In questo luogo è sorto il monastero, considerato uno dei luoghi più sacri del Bhutan; i devoti buddisti vi fanno visita almeno una volta nella vita. Pranzo al sacco. Pomeriggio, si torna a Paro. Tempo libero per relax oppure visita del Ta Dzong ove all’interno è Museo Nazionale, inaugurato nel 1968. All’interno, una collezione d’arte, cimeli, dipinti e thangkha religiosi-Pernottamento

          8° Giorno : 23 SETTEMBRE PARO – KATHMANDU
          Colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto. Volo per Kathmandu . In Mattinata visita di Patan, antica capitale ormai assorbita da Kathmandu conosciuta anche come Lalitpur. La piazza e gli edifici e i templi che la circondano sono un esempio di archetettura Newari. Patan è famosa per per gli artigiani che lavorano il rame. Trasferimento a Bodhnath, patromonio UNESCO. Pranzo in ristorante sulla piazza di Bodhnat con vista sullo magnifico stupa (oggi in fase di ricostruzione). Passeggiata nella piazza circondata da botteghe di artigiani. Si va poi a Pashupatinath, tempio induista ove ancora oggi si puo’ assistere alle cremazioni lungo il fiume sacro Bagmati. Pranzo in ristorante sulla piazza di Bodhnath. Cena in ristorante locale con spettacolo folklorico.

          9° Giorno : 24 SETTEMBRE - KATHMANDU - ROMA
          Colazione in hotel . Trasferimento in aeroporto.Imbarco sul volo di rientro per Roma. [E’ previsto uno scalo ].

          NB Essendo una destinazione con un numero di voli limitato e con turismo a numero chiuso le Prenotazioni dovranno pervenire entro fine Marzo

          Quota di Partecipazione: da euro 2830 + visto +tasse + assicurazione + spese 

          shadow-ornament

          Se il programma le interessa e vuole ricevere i dettagli e la locandina da stampare, inserisca qui la sua migliore mail o ci contatti Tel 0735 705916

          privacy Tuteliamo la vostra Privacy

          shadow-ornament

          VIAGGIO IN BUTHAN E NEPAL
          Il festival di Thimp


          shadow-ornament

          > INFO E PRENOTAZIONI: TEL 0735 705916  <

          Tel 0735 705916    -   gruppi@macondoviaggi.it    -   Contatto_modulo


          VIAGGIO IN BHUTAN E NEPAL - Il festival di triumph
          Dal 16 al 24 Settembre 2018

          shadow-ornament

          Se desiderate ricevere i programmi dettagliati

          Se siete interessati alle partenze di capodanno. Indicate la mail dove volete ricevere i programmi dettagliati.

          privacy La vostra privacy è tutelata.

          shadow-ornament

          =>> CONTATTI DIRETTI: Tel. 0735 384 237  o    gruppi@macondoviaggi.it